La storia

1955 - 1957 

Il Progetto Architettonico e l’Inaugurazione

Per realizzare il progetto della Casa di Cura La Madonnina furono chiamati gli architetti più in voga del momento, i fratelli Soncini, Eugenio e Ermenegildo, che avevano realizzato la Torre Breda, all’epoca l’edificio più alto di Milano, e Gio Ponti.

Quando fu inaugurata, nel 1957, i servizi offerti erano l’avanguardia assoluta: gli ospedali pubblici avevano un livello di assistenza basso, con liste di attesa lunghe. La Madonnina offriva esami veloci, un’assistenza personalizzata, i migliori medici d’Italia, una struttura bellissima e tecnologicamente moderna.

In Madonnina era il primario o il professionista scelto dal paziente ad operare, a differenza di quanto avveniva negli altri ospedali, dove il paziente non sapeva da quale medico sarebbe stato curato. Inoltre, chi sceglieva La Madonnina non si doveva mai spostare, era al centro di tutta l’organizzazione sanitaria e amministrativa.

Il corridoio curvilineo e le camere a pianta esagonale, a tutela della privacy dei pazienti, costituirono all’epoca una novità assoluta rispetto alla camerata, sino a quel momento l’architettura tipica degli ospedali e delle case di cura.

Negli anni, le innovazioni architettoniche e i rinnovamenti del palazzo, hanno combinato la tecnologia più sofisticata con le caratteristiche estetiche originarie, per mantenere il legame con la Storia.                      
Massima espressione del Made in Italy, il nuovo Stile Madonnina ha introdotto avanguardie rivestite di suggestioni sobrie della tradizione estetica degli anni ’50. Un ambiente elegante ed accogliente, una tecnologia non invadente dalle forme rassicuranti e calde: un rispettoso omaggio al passato dal fascino contemporaneo, proiettato nel futuro.

 
 
 

1958 

La Fama

Nota sin dall’inizio delle attività, nel 1958, per la sua Maternità, per la Cardiochirurgia e per la Chirurgia Ortopedica, la fama della Casa di Cura La Madonnina si è consolidata nel tempo grazie a nomi illustri della medicina italiana che, da sempre, prestano servizio con regolarità nella struttura.

All’inizio degli anni ’60, i migliori medici dell’Università di Milano esercitavano in Madonnina: così ebbe inizio il successo, reso possibile anche grazie a importanti chirurghi, oltre che per la bellissima e moderna struttura.
 

 
 
 

1958 - 1975 

Il Successo

Durante i decenni che vanno dal ’55 al ’75, andare in Madonnina diventa un simbolo, uno status: per molte persone voleva dire far parte della crème de la crème dei ricchi milanesi.

Il valore aggiunto della Casa di Cura La Madonnina, quello che nel corso degli anni ha sempre fatto la differenza rispetto agli altri ospedali privati, è che riserva un trattamento privilegiato a tutti i suoi pazienti e i suoi medici, indipendentemente da chi sono. L’attenzione per la personalizzazione dell’iter di cura e per il rispetto della riservatezza, così come quella dedicata al comfort alberghiero, sono garantite a tutti gli ospiti della clinica.

A metà degli anni ’60, quando La Madonnina aveva la più bella maternità di tutta Italia, l’Amministrazione offriva in esclusiva ai propri ospiti beni unici quali biancheria di lino e oggetti di lusso. Erano anche i tempi in cui La Casa di Cura La Madonnina era gestita dalle suore, che avevano un convento all’ultimo piano della clinica, erano le capo sala dei reparti, e, all’inizio, gestivano anche la farmacia e la biancheria.

 
 
 

2000 

Il Gruppo Ospedaliero San Donato

Durante i primi anni 2000, mentre molte cliniche private di Milano si convenzionano con il Sistema Sanitario Nazionale, La Madonnina sceglie di rimanere fedele al modello a pagamento, diretto o attraverso polizze assicurative.

Nel marzo del 2000, la Casa di Cura La Madonnina viene acquisita dal Gruppo San Donato.

Nell'autunno del 2008, in occasione del cinquantesimo anniversario di attività, si è provveduto ad un parziale rifacimento delle facciate e all’integrale rinnovo di tre piani di degenza.

Nell’estate del 2015, lo storico ristorante della Casa di Cura La Madonnina è stato completamente ristrutturato

 
La Struttura