La Casa di cura La Madonnina chiude il reparto di Ostetricia e Nursery

La Casa di cura La Madonnina comunica di aver preso la decisione di cessare l’attività del reparto di Ostetricia e Nursery, sito presso il 7° piano della struttura, entro il prossimo 30 settembre 2016.

Milano, 1 luglio 2016 - La Casa di cura La Madonnina comunica di aver preso la decisione di cessare l’attività del reparto di Ostetricia e Nursery, sito presso il 7° piano della struttura, entro il prossimo 30 settembre 2016.

“Negli ultimi anni la domanda di prestazioni sanitarie per l’assistenza al parto e per il servizio di neonatologia a pagamento ha segnato una costante riduzione - afferma l’AD della casa di cura Andrea Mecenero - i dati raccolti confermano infatti un trend decrescente con una perdita media annuale del 15%. Il numero dei parti eseguiti si è ormai attestato su una soglia di circa 100 all’anno, numero troppo basso che non consente una gestione efficiente del reparto, incidendo in modo cospicuo sui costi fissi”.

A determinare l’attuale scenario hanno contribuito le condizioni avverse del mercato all’interno del quale operano le case di cura private, mercato che ha visto crescere la concorrenzialità del servizio maternità erogato da ospedali pubblici e privati accreditati. Complice di questo sviluppo è stata anche la difficile congiuntura economica generale.

Come già comunicato alla sigle sindacali, tale decisione comporterà l’apertura di una procedura di mobilità collettiva che coinvolgerà i 14 addetti occupati nel reparto e che non potranno essere ricollocati all’interno della struttura.

La chiusura dell’Ostetricia e Nursery è finalizzata, tra l’altro, a creare nuovi spazi idonei a ospitare un nuovo blocco operatorio, il cui progetto è in fase di ultimazione.

Comunicati